Caricamento...

Neuropsicologa

AMBULATORIO DI NEUROPSICOLOGIA

VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA
L’ambulatorio di neuropsicologia si rivolge principalmente a persone che
percepiscono di “non essere più efficienti” dal punto di vista cognitivo come in passato,
ad esempio che si rendono conto di dimenticare facilmente nuove informazioni, di non
ricordare i nomi di persone anche famigliari o, più in generale, di fare più fatica a trovare
le parole.
In tutti i casi in cui sussistono dei dubbi rispetto alla presenza di disturbi della sfera
cognitiva, un colloquio con un professionista esperto e una valutazione neuropsicologica
possono aiutare a capire l’origine del problema e, soprattutto, cosa fare per affrontarlo.

Attraverso l’utilizzo di specifici test “carta-e-matita”, il neuropsicologo cerca di descrivere
e misurare il funzionamento del sistema cognitivo. I risultati di queste procedure di
valutazione informano circa l’integrità delle funzioni cognitive oppure indicano la
presenza di deficit in uno o più domini (ad esempio memoria, attenzione, linguaggio…).
La valutazione neuropsicologica ha una durata di circa un’ora e può essere effettuata da
persone di tutte le età (i risultati vengono poi forniti tenendo conto delle caratteristiche
del soggetto in termini di sesso, età e livello di scolarizzazione). La somministrazione
testistica viene preceduta da un colloquio psicologico con il paziente e/o con un
famigliare che ha lo scopo di valutare eventuali problematiche affettivo-emotive e
raccogliere informazioni anamnestiche rispetto ai disturbi cognitivi percepiti.

STIMOLAZIONE COGNITIVA: “una palestra per la mente”

Qualora dalla valutazione neuropsicologica emergano delle effettive difficoltà di natura
cognitiva, la persona può beneficiare di un intervento di stimolazione cognitiva.
Si tratta di un intervento finalizzato al benessere complessivo della persona e che utilizza
tecniche specifiche con l’obiettivo di potenziare al meglio le risorse disponibili.
Nella pratica, le sedute (di norma a cadenza settimanale) costituiscono una vera e
propria “palestra per la mente” che, tramite esercizi specifici, permette di allenare le
funzioni cognitive e di ridurre la degenerazione di quelle eventualmente compromesse.
Studi recenti di neuroscienze dimostrano, infatti, che una stimolazione cognitiva regolare
e protratta nel tempo favorisce una compensazione delle capacità cognitive meno
attive facendo leva sul processo di neuroplasticità. Le cellule del cervello sono infatti in
grado di modificarsi a tutte le età, compensando i deficit in alcune aree cerebrali
compromesse attraverso una vera e propria ri-organizzazione strutturale.
Come effetto secondario, inoltre, potenziare l’efficienza cognitiva conduce a
miglioramenti significativi dell’umore, dell’autostima e della motivazione individuale.

SPECIALISTA
Dott.ssa Silvia De Battisti

ORARI

Si riceve su appuntamento

PRESTAZIONI 

  • valutazione neuropsicologica
  • stimolazione cognitiva
  • colloqui di supporto psicologico individuale

CONSEGNA REFERTI
Immediata per visita

Ambulatorio di valutazione dell’idoneità alla guida

VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA: Metodi

La valutazione dei requisiti cognitivi necessari per una guida sicura si avvale di test carta-e-matita il cui scopo è valutare nel modo più affidabile possibile le capacità cognitive maggiormente implicate nella guida (attenzione e concentrazione, velocità di risposta, multi-tasking, abilità visuo-percettive..).

La raccolta di un’attenta anamnesi relativa al comportamento di guida e all’identificazione di potenziali fattori di rischio per la guida (quali quelli pubblicati dall’Istituto Superiore di Sanità a partire da dati di ricerche internazionali sull’argomento) completa il processo di assessment.

La valutazione dei requisiti cognitivi alla guida viene svolta da una psicologa con una specifica formazione sia in ambito neuropsicologico che della psicologia del traffico. La durata della visita è di circa un’ora e trenta minuti. La relazione neuropsicologica, da consegnare alla Commissione Medica Locale Patenti richiedente o al medico inviante, potrà essere ritirata nella data comunicata in sede d’esame (di solito entro una settimana-dieci giorni).

A chi si rivolge l’ambulatorio

I destinatari sono utenti direttamente inviati dalle Commissioni Mediche Locali Patenti che richiedano una specifica valutazione dei requisiti neurologici e/o cognitivi alla guida all’interno del percorso di accertamento per il rilascio o il rinnovo della patente.

L’ambulatorio si rivolge anche a pazienti inviati da altri specialisti (medico di medicina generale, psichiatra, geriatra, fisiatra..) ai quali sorga il dubbio del permanere dei requisiti neurologici e/o cognitivi alla guida.

Gli utenti che accedono all’ambulatorio possono decidere di effettuare entrambe le prestazioni (visita neurologica e test neuropsicologici) oppure solo una delle due visite, a seconda delle specifiche richieste effettuate dalla Commissione Medica Locale Patenti di riferimento.

SPECIALISTA

PRESTAZIONI 

  • Visita neurologica
  • Valutazione neuropsicologica

ORARI

Si riceve su appuntamento

CONSEGNA REFERTI
Immediata per visita

ambulatorio di neuropsicologia fondazione raimondi


Centralino

Per qualunque informazione o comunicazione, è possibile contattarci chiamando al numero Telefonico: 0331-601133


Gli orari sono indicativi e possono subire variazioni


Fondazione Raimondi Francesco Via Volta, 1 - 21055 Gorla Minore (VA) - C.F.:81007970122 - P.I. 00576660120